dove come quando

"il silenzio è d'oro, la parola d'argento"

Archivio per il giorno “dicembre 19, 2012”

Sesso: E se il porno per donne fosse educativo?

Esiste un intero filone di pornografia femminile dedicato all’educazione sessuale per adulti, in cui le sexpert danno istruzioni erotiche consigli per migliorare la vita in camera da letto in modo esplicito e assolutamente eccitante…

porno per donne educativo

porno per donne educativo

Scorrendo le nomination del Feminist Porn Award, il festival dedicato al porno “per donne” e giunto ormai alla 13a edizione, abbiamo fatto una scoperta interessante: esiste una categoria dedicata all’educazione sessuale. Ovviamente, in una versione a luci rosse, esplicita, per soli adulti.Così, ai punti centrali della pornografia femminile (è realizzata da donne; rappresenta il piacere femminile in modo genuino, invece che simulato; e dà spazio a scenari eccitanti e fantasiosi, mettendo al centro l’infinita varietà del desiderio erotico oltre i soliti stereotipi fallocentrici) si aggiunge un’altra dimensione tipica delle donne: quella discambiarsi consigli, come facevano le protagoniste di Sex & the City, e in particolare Samantha, la più esperta e disinibita, che dispensava suggerimenti e condivideva la sua esperienza sessuale con le amiche.Nel caso del porno femminile, i consigli per migliorare la propria vita sessuale o per imparare qualche nuovo gioco erotico vengono dati da sexpert (un nome su tutti: Tristan Taormino, una giovane donna che realizza guide alle più diverse attività erotiche) sottoforma di video, sfruttandone tutte le potenzialità. In primis, quella di poter mostrare e vedere in pratica come si fa, grazie alla presenza di attori e telecamera, che prendono parte a vere e proprie lezioni sul sesso, a luci rosse. Et voilà, il tanto disprezzato porno diventa persino istruttivo.Non solo: come per i porno classici, anche nel porno educational femminile ce n’è per tutti i gusti.Dando un’occhiata in qualche store on line – in primis quelli della regista Erika Lust e del sex shopGood for Her, organizzatore e promotore del festival – si trovano tantissimi esempi di film che uniscono l’utile al dilettevole: guide sul tranta e le posizioni del kamasutra, sul sesso orale, sul sesso “rude”, ma anche sull’orgasmo femminile e il massaggio erotico… se sbirciate nella gallery, potrete trovare alcuni esempi di titoli interessanti.Se ci si pensa, poi, i pro non finiscono qui: ad esempio, una sera si potrebbe proporre al partner di guardare insieme un film porno di questo tipo, sorprendendolo piacevolmente e spezzando la routine, imparando insieme qualche nuovo gioco erotico, eccitandosi e magari finendo per sperimentarlo la sera stessa sul divano… Oppure lo si può guardare da sole, per imparare qualcosa di nuovo sul proprio piacere o quello del partner, o ancora, insieme per mostrare al partner come si vorrebbe essere toccate o baciate senza rischiare di ferirlo…Tuttavia, il vantaggio principale di questi porno educativi, va ben oltre la sfera del piacere di coppia.Infatti, l’esistenza di una filmografia esplicita che si occupa dell’educazione e della consapevolezza sessuale degli adulti, solleva una problematica centrale: nel sesso, come in qualsiasi altra attività o disciplina, nessuno “nasce imparato”. Come notava anche l’esperto Corey Silverberg in un articolo, possiamo avere un istinto che ci guida, ma quando ci approcciamo al sesso o a una pratica erotica, difficilmente ci vengono date le istruzioni per farlo. Spesso e volentieri, sul sesso ci vengono spiegate solo poche nozioni, per la maggior parte illustrate in modo teorico, e molto raramente si parla di come renderlo davvero piacevole, di come praticare questo o quel gioco.Peccato che per migliorare le proprie competenze, diventare amanti migliori e più soddisfatti – quello che in inglese viene chiamato sex-drive – è necessario, invece, continuare ad apprendere, ad approfondire l’argomento. Anche nel sesso “non si finisce mai di imparare”.Ecco quindi che questo genere tutto particolare di pornografia può aiutare a colmare le lacune dell’educazione sessuale standard, che spesso è poco approfondita e non scioglie tutti i dubbi, lasciando molte domande in sospeso; un’educazione sessuale che spesso viene abbandonata non appena si diventa “abbastanza grandi”, invece di continuare ad essere aggiornata, proprio quando si è “abbastanza grandi” per fare sesso e sperimentare il piacere con consapevolezza e serenità.

Translated with Google Translate

There is a whole genre of pornography dedicated female sex education for adults, where the sexpert giving instructions Cams tips to improve life in the bedroom explicitly and absolutely exciting …

Browsing through the nomination of the Feminist Porn Award, the festival dedicated to porn “for women” and now in its 13th edition, we made an interesting discovery: there is a category dedicated to sex education. Obviously, in a red-light version, explicit, for only adulti.Così, the central points of the female pornography (it is made by women is female pleasure in a genuine way, rather than simulated, and makes room for exciting and imaginative scenarios, by focusing on the infinite variety of erotic desire beyond the usual stereotypes fallocentrici) adds another dimension typical of women: the discambiarsi advice, as did the stars of Sex and the City, and in particular Samantha, the most experienced and uninhibited , who dispensed advice and shared his sexual experience with amiche.Nel case of female porn, advice for improving your sex life or to learn some new erotic game are given by sexpert (one for all: Tristan Taormino, a young woman who realizes guide to different erotic activities) in the form of video, exploiting the full potential. First, to be able to show in practice and see how you do, thanks to the presence of actors and camera, taking part in real lessons on sex, red light. Et voila, the much-maligned porn becomes even istruttivo.Non only: as for the porn classic, even educational female porn there is something for all gusti.Dando a look at some online store – primarily those of the director Erika Lust and sex shopGood for Her, organizer and promoter of the festival – there are many examples of films that combine business with pleasure: guides on tranta and the positions of the Kama Sutra, on oral sex, sex “rude”, but also on ‘female orgasm and erotic massage … if you peek in the gallery, you can find some examples of titles interessanti.Se you think, then, the pros do not end there: for example, one evening you could propose to partner together to watch a porn movie of this type, pleasantly surprising him and breaking the routine, learning together some new erotic game, thrilling and maybe eventually experience it the same evening on the couch … Or you can watch it on their own, to learn something new about their own pleasure or that of a partner, or, together to show your partner how you would like to be touched or kissed without the risk of hurting him … However, the main advantage of these Porn educational, goes far beyond the realm of pleasure coppia.Infatti, the existence of a filmography that deals with explicit sexual awareness education and adult education, raises a central question: in sex, as in any other activity or discipline , no “born learned.” As also noted the expert Corey Silverberg in an article, we have an instinct to guide us, but when we think about sex or erotic practice, hardly we are given instructions to do so. Often, on sex there are only a few concepts explained, for the most part illustrated in a theoretical, and very rarely talk about how to make it really nice, how to practice this or that gioco.Peccato that to improve their skills, become better lovers and more satisfied – what in English is called sex-drive – is necessary, however, continue to learn, to learn more. Even in sex, “you never stop learning.” Hence this very special kind of pornography can help fill in the gaps of sex education standards, which often is not very deep and does not dissolve all doubts, leaving many open questions , sex education is often abandoned as soon as it becomes “large enough”, instead of continuing to be updated, just when you are “old enough” to have sex and to experience the pleasure with awareness and serenity.

Meteo di Giovedì 20 Dicembre

cartina

Cartina Meteo

Giovedì 20: Dapprima tempo stabile con gelate e nebbie al nord fitte tra Veneto ed Emilia Romagna, e nebbie anche tra Toscana e Umbria e alto Lazio. Gran gelo al nord sulle Alpi orientali con -10°C a bassa quota.  Migliora al sud.

ATTENZIONE, peggiora dalle Alpi occidentali e Liguria, verso gran parte del nord, Toscana entro il pomeriggio, neve a bassa quota fino in pianura al nordovest, a 6/800 m su Nord Toscana fino al tardo pomeriggio. La sera locali piogge e nevicate fino in pianura o a bassa quota su Emilia, Lombardia e sulle Alpi, Prealpi centro-orientali; neve debole anche sul Nord Appennino a 5/600 m la sera, poi i nottata sul Centro Appennino a 800/1100 m.

Peggiora la sera-notte su tutto il Centro con piogge diffuse, ancora buono al Sud e sulle isole maggiori salvo una tendenza a deboli piogge su Nord Sardegna entro sera.

Translated with Google Translate

Thursday 20: First stable weather with frost and fog thick in the north between the Veneto and Emilia Romagna, fog and even between Umbria and Tuscany and northern Lazio. Great frost in the north eastern Alps with -10 ° C at low altitude. Improves the south.

ATTENTION, worse from the western Alps and Liguria, to a large part of northern Tuscany by the afternoon, snow at low altitude up in the plains to the northwest at 6/800 m north of Tuscany until late afternoon. The evening scattered rain and snow up in the plains or low fee of Emilia, Lombardy and the Alps, central-eastern Alps, snow even on the North Apennines 5/600 m in the evening, then night on Centre Apennines 800/1100 m .

Worse in the evening and night throughout the center with widespread rains, still good in the South and on the larger islands except for a tendency to light rain on North Sardinia by evening.

 

Fonte – Il Meteo

Spnsored by: www.pmd-group.com

Viaggi: La Natività in Italia, arte e tradizione

Da Greccio a Custonaci passando per le grotte di Frasassi: viaggio fra presepi.

Il presepe vivente fra i Sassi di Matera (Foto: Matera Convention Bureau)

 

(di Stefania Passarella)
Dalla rievocazione quasi teatrale di Greccio, la più antica, alla suggestiva messa in scena di Custonaci nel Trapanese, passando per uno dei presepi viventi più grandi allestito nelle grotte di Frasassi. A dicembre si rinnova in tutta Italia l’appuntamento con le più belle rappresentazioni della Natività:sintesi perfetta di sacro, arte e tradizione popolare.

Nel borgo di Greccio, nella Vallata Santa in provincia di Rieti, quello allestito per i giorni di Natale ed Epifania non è un semplice presepe vivente ma uno spettacolo teatrale molto suggestivo. Nel 1223 in quei luoghi San Francesco rappresentò per la prima volta la Natività con personaggi viventi nella notte di Natale. E dal 1973 ogni anno uomini e donne in costumi medievali danno vita alle vicende che portarono all’allestimento del presepe. L’appuntamento è il 24 dicembre con repliche il 26 e 29 dicembre e il primo, 5 e 6 gennaio. Le tribune possono ospitare oltre duemila posti a sedere e sono previste tensostrutture riscaldate.

La tradizione francescana regna anche nel cuore dell’Umbria che quest’anno ospita decine di presepi viventi: a San Fortunato della Collina nel comprensorio di Perugia, alla cascata delle Marmore, a Gubbio, Spoleto e a San Gregorio di Assisi, per citarne alcuni.

Una rappresentazione della Natività che assomiglia a un museo a cielo aperto delle tradizioni e dei mestieri siciliani di un tempo è il presepe vivente di Custonaci, in provincia di Trapani, nella grotta Mangiapane, inserito fra i cento beni immateriali della Regione Sicilia. Da quasi trent’anni, l’Associazione culturale “Museo vivente” del comune trapanese riporta in vita case rurali, stalle, un forno per il pane costruiti da una famiglia di pastori a fine Ottocento, coinvolgendo un’intera comunità locale di veri artigiani che eseguono gesti e riti di antichi mestieri. Ecco le date: 25-26-29-30 dicembre e 5-6 gennaio.

La Puglia ha alle spalle una ricca tradizione di presepi viventi. Uno dei maggiori in Italia viene realizzato a Tricase, in provincia di Lecce, sulla collina di Monte Orco da dove si ammira un panorama mozzafiato. L’inaugurazione è fissata per il 22 dicembre, le altre serate di apertura sono: 25-26-29-30 dicembre e 1-3-5-6 gennaio 2013. Quest’anno torna da Betlemme la “luce della pace” che sarà posta all’ingresso del presepe, mentre nel giorno conclusivo è prevista la tradizionalesfilata dei personaggi del presepe, in costume d’epoca. Il 29 dicembre Tricase si potrà raggiungere da Lecce con il treno storico della Natività “Salento Express”. Rinomati sono anche i presepi viventi pugliesi di Canosa di Puglia e di Pezze di Greco.

Nelle Marche, a Genga, nelle grotte di Frasassi, c’è quello che viene considerato il maggiore presepe vivente al mondo. Si possono osservare in azione falegnami, calzolai, tessitori, tutti intenti nella loro arte mentre attendono la nascita del Messia in una cornice naturale che già da sola lascia senza fiato. L’allestimento coinvolge gran parte della popolazione con circa 300 figuranti su quasi30 mila metri quadri di superficie all’interno della Gola di Frasassi. Due sole date per questo spettacolo: 26 e 30 dicembre. Nelle Marche spicca anche un altro presepe vivente scenografico, quello nel castello di Precicchie, frazione di Fabriano. Se la gioca in quanto ad estensione con quello di Frasassi il presepe vivente lucano che viene realizzato fra i Sassi di Matera. È appena partita la prenotazione online dei biglietti per le date previste: dal 27 al 30 dicembre. Fra gli altri c’è anche il presepe vivente di Pietrelcina (Benevento), nel borgo che ha dato i natali a Padre Pio.

La tradizione dei presepi viventi non è appannaggio dell’Italia centromeridionale. Anche Bolzanorinnova la tradizione: il 22 e il 23 dicembre al celebre mercatino viene affiancata anche la Natività. Nel presepe sotto l’albero come per magia tutte le figure di legno diventano reali, accompagnate durante il pomeriggio dalle melodie della Kantorei Lechner e dai fiati della banda musicale di Gries.

 

Translated with Google Translate

(Stefania Passarella)

From almost theatrical re-enactment of Greccio, the oldest, the evocative staging of Custonaci in Trapani, via one of the greatest living nativity scenes set up in the caves of Frasassi. By December renews itself throughout Italy with the appointment of the most beautiful representations of the Nativity: a perfect synthesis of sacred art and popular tradition.

In the village of Greccio, in the Santa Valley in the province of Rieti, the set up for the days of Christmas and Epiphany is not a simple nativity scene but a play very suggestive. In 1223 St. Francis in those places was for the first time the Nativity with live people on Christmas Eve. And every year since 1973, men and women dressed in period costumes give life to the events that led to setting up of the crib. The date is December 24 with performances on 26 and 29 December and the first 5:06 of January. The stands can accommodate more than two thousand seats and there are heated marquees.

The Franciscan tradition reigns in the heart of Umbria, which this year hosts dozens of nativity: San Fortunato of the Hill in the district of Perugia, the waterfall Falls, Gubbio, Spoleto and St Gregory of Assisi, to name a few.

A Nativity scene that looks like a open-air museum of Sicilian traditions and crafts of yesteryear is the living crib of Custonaci, in the province of Trapani, in the cave Mangiapane, inserted in the one hundred intangible assets of Sicily. For almost thirty years, the Cultural Association “living museum” of the town of Trapani revives houses, stables, a bread oven built by a family of shepherds in the nineteenth century, involving an entire community of true craftsmen who perform gestures and rituals of ancient crafts. Here are the dates: 25-26-29-30 December and 5-6 January.

Puglia has had a rich tradition of nativity. One of the biggest in Italy is made in Tricase, in the province of Lecce, on the hill of Monte Orco where you can admire a breathtaking view. The inauguration is scheduled for December 22, the other evening hours are: 1-3-5-6 25-26-29-30 December and January 2013. This year, back to Bethlehem, the “light of peace” that will be placed at the entrance of the crib, and the final day is scheduled the traditional parade of the characters of the nativity scene, dressed in period costume. On December 29, Tricase can be reached by train from Lecce’s historic Nativity “Salento Express”. Renowned are the nativity of Puglia Canosa di Puglia and Pieces of Greek.

In the Marches, in Genga, in the caves of Frasassi, there is what is considered the largest nativity scene in the world. Can be seen in action carpenters, shoemakers, weavers, all intent on their art while awaiting the birth of the Messiah in a natural setting which alone is breathtaking. The preparation involves most of the population with around 300 listed on nearly 30 thousand square meters in the Frasassi Gorge. Only two dates for this show: 26 and 30 December. In the Marche region also stands another spectacular nativity scene, the one in the castle Precicchie, fraction of Fabriano. If the play as to extension with the Frasassi the Lucan nativity scene that is created between the Sassi of Matera. You just started the online booking of tickets for the scheduled dates: December 27 to 30. Among others there is also a live nativity scene of Pietrelcina (Benevento), in the village that was the birthplace of Padre Pio.

The tradition of the nativity is not the prerogative-central Italy. Bolzano also renews the tradition: on 22 and 23 December the famous flea market is also accompanied the Nativity. In the manger under the tree as if by magic all wooden figures become real, accompanied by the melodies of the afternoon Kantorei Lechner and wind the band of Gries.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Auto/Moto: In Francia le auto elettriche si ricaricano dai lampioni

Progetto Telewatt potrebbe risolvere problema infrastrutture.

In Francia le auto elettriche si ricaricano dai lampioni

In Francia le auto elettriche si ricaricano dai lampioni

 

ROMA – Prese di corrente per la ricarica integrate nei pali dei lampioni stradali che possono essere localizzati attraverso lo smartphone, che gestisce anche il collegamento alla rete. La soluzione, proposta in Francia nel progetto TeleWatt, potrebbe superare uno dei maggiori problemi che limitano la diffusione delle elettriche, quello della qualita’ e della collocazione delle infrastrutture di ricarica.

Presentato dall’agenzia francese per l’energia ADEME, questo programma prevede, con il sostegno della Citelum – uno dei maggiori operatori al mondo nel settore dell’illuminazione pubblica – la creazione di un vasto network di prese di corrente per la ricarica integrate nella palificazione dei lampioni stradali. L’operazione di collegamento alla rete dovrebbe essere gestito dall’automobilista attraverso il suo smartphone, in modo da localizzare il lampione dove trovare la presa plug&play a cui connettersi ed attivare – attraverso password o con addebito su carta di credito – l’erogazione della corrente elettrica. Nella fase di sperimentazione, attualmente in atto ad Aix-en-Provence, in Francia, i ricercatori stanno verificando tra l’altro gli effetti che la ricarica delle auto puo’ avere sull’alimentazione elettrica della rete d’illuminazione, in modo da poter arrivare ad una gestione completamente controllata da computer dell’eventuale sovraccarico nell’impianto urbano. La soluzione Tele Watt, ribadisce una nota della Citelum, non richiede alcun intervento sulla viabilita’ e sulla parte strutturale della palificazione e potrebbe – quindi – essere realizzata in tempi brevi e con costi contenuti.

Translated with Google Translate

ROME – sockets for charging built-in poles of street lights that can be located through the smartphone, which also manages the connection to the network. The solution proposed in France in the project TeleWatt could overcome one of the major problems that limit the spread of electric, that of quality ‘and the placement of the charging infrastructure.
Presented by the French agency for energy ADEME, this program provides, with the support of Citelum – one of the largest in the world in the field of public – the creation of a vast network of outlets for charging built-in piling of the street lamps. The process of connecting to the network should be managed dall’automobilista through its smartphones, in order to locate the lamppost where to find the jack plug & play to connect and activate – through password or credit card charge – the electricity supply electric. In the testing phase, currently underway in Aix-en-Provence, France, researchers are testing among other effects that charging the car can ‘get on the power supply of the lighting network, so you can arrive at a fully computer-controlled management of any overload in the urban. The solution Tele Watt, reiterates a note of Citelum, requires no action on the practicability ‘and the structural part of the piling and could – so – be made ​​quickly and at low cost.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Sport: F1, Lotus prolunga contratto Grosjean

Francese ha chiuso ottavo ultimo Mondiale.

(ANSA) – PARIGI – Il contratto del pilota francese Romain Grosjean con la Lotus e’ stato prolungato fino a tutto il 2013. Lo ha annunciato la scuderia anglo-lussemburghese con un comunicato. Grosjean, 26 anni, nativo di Ginevra, alla prima esperienza in F1 ha chiuso all’8/o posto nella classifica conduttori del Mondiale di quest’anno. Per tre volte e’ salito sul podio (Bahrein, Canada e Ungheria), e in dieci occasioni si e’ piazzato fra i primi 10.

Translated with Google Translate

(ANSAmed) – PARIS French driver Romain Grosjean contract with Lotus’ was extended until the end of 2013. The team announced the Anglo-Luxembourg with a statement. Grosjean, 26, a native of Geneva, the first F1 experience ended 8 / conductive or place in the World Cup this year. Three times, and ‘on the podium (Bahrain, Canada and Hungary), and on ten occasions and’ placed in the top 10.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Salute: Grazie a due sensori impiantati in corteccia cerebrale

Grazie a due sensori impiantati in corteccia cerebrale.

DONNA PARALIZZATA MUOVE BRACCIO ROBOTICO CON PENSIERO

Braccio robotico

Per la prima volta una persona tetraplegica, paralizzata dal collo in giu’, e’ riuscita a muovere un braccio robotico controllandolo con il proprio pensiero, grazie ad alcuni sensori impiantati nella corteccia cerebrale. Protagonista dell’esperimento Jan Scheuermann, una donna di 53, e i ricercatori della facolta’ di medicina dell’universita’ di Pittsburgh, che hanno pubblicato il loro studio sulla rivista ‘The Lancet‘. Jan, affetta da degenerazione spinocerebellare da 13 anni, e’ stata infatti in grado di afferrare, muovere e spostare diversi oggetti proprio come con un braccio normale. E questo grazie a due sensori, ognuno di 4 millimetri quadrati, impiantati nella sua corteccia cerebrale. Un centinaio di minuscoli aghi su ogni sensore raccolgono l’attivita’ elettrica di 200 cellule cerebrali. Gli impulsi elettrici nel cervello vengono trasformati in comandi per muovere il braccio, che piega il gomito, il polso e puo’ cosi’ afferrare un oggetto. La donna e’ riuscita a controllare il braccio gia’ al secondo giorno di training e dopo 14 settimane e’ diventata molto piu’ abile, acquisendo coordinazione e velocita’ in modo simile ad una persona non malata. ”Penso che questa tecnologia possa diventare terapeutica per le persone con lesioni spinali – spiega Andrew Schwartz, uno dei ricercatori – perche’ possono svolgere compiti e attivita’ utili nella loro routine”.

Translated with Google Translate

For the first time a person quadriplegic, paralyzed from the neck down ‘, and’ able to move a robotic arm controlling it with his mind, thanks to some sensors implanted in the cerebral cortex. The protagonist of the experiment Jan Scheuermann, a woman of 53, and the researchers of the Faculty ‘of Medicine University’ of Pittsburgh, who published their study in the journal ‘The Lancet’. Jan, who suffered from spinocerebellar degeneration for 13 years, and ‘was in fact able to grab, move and move several objects just like with a normal arm. And thanks to two sensors, each of 4 mm square, planted in his cerebral cortex. A hundred tiny needles on each sensor collects the activity ‘power of 200 brain cells. The electrical impulses in the brain are transformed into commands to move the arm, bending the elbow, wrist and can ‘like’ grasp an object. The woman and ‘managed to control the arm already’ on the second day of training and after 14 weeks’ become much more ‘clever, gaining coordination and speed’ in a similar way to a person not sick. ” I think that this technology can be therapeutic for people with spinal cord injury – says Andrew Schwartz, one of the researchers – ‘cause they can carry out tasks and activities’ profits in their routine.”

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Scienza: Un nano-velcro cattura le cellule tumorali nel sangue

Per diagnosi più semplici e rapide.

Il velcro molecolare cattura le cellule tumorali e le rilascia una volta raffreddato (fonte: Riken)

 

Una sorta di velcro molecolare permette di catturare le cellule tumorali in circolazione nel sangue. Illustrato sulla rivista Advanced Materials, questo minuscolo dispositivo potrebbe rivelarsi come una valida alternativa alla biopsia per diagnosticare il rischio di metastasi prima che le cellule malate in circolazione nell’organismo riescano a colonizzare altri organi.

La tecnica è stata messa a punto in Giappone, presso dell’istituto Riken, in collaborazione con l’università della California a Los Angeles.

Il velcro molecolare prodotto grazie alle nanotecnologie ha le dimensioni di pochi milionesimi di millimetro e funziona come un vero e proprio filtro. Al suo interno contiene una molecola capace di attaccarsi alle cellule tumorali circolanti nel sangue e di separarle con un’efficienza compresa tra il 40% e il 70%.

La cattura avviene ad opera di polimeri sensibili alla temperatura, disposti come i denti di una spazzola: alla temperatura corporea di 37 gradi i polimeri intrappolano le cellule tumorali, mentre alla temperatura di 4 gradi le rilasciano intatte, consentendo ai ricercatori di esaminarle.

”Finora diversi dispositivi si sono dimostrati capaci di catturare le cellule tumorali circolanti con un’elevata efficienza, ma – spiega il coordinatore dello studio, Hsiao-hua Yu – è ugualmente importante che siano in grado di rilasciare le cellule intatte per poterle studiare ricavando preziose informazioni. Questa è la caratteristica che distingue il nostro dispositivo”.

Translated with Google Translate

A kind of molecular Velcro allows you to capture tumor cells circulating in the blood. Illustrated in the journal Advanced Materials, this tiny device could prove to be a viable alternative to biopsy to diagnose the risk of metastases before the cancer cells circulating in the body are able to colonize other organs.

The technique was developed in Japan at Riken Institute, in collaboration with the University of California at Los Angeles.

The molecular velcro product thanks to nanotechnology is the size of a few millionths of a millimeter and it works like a real filter. Inside it contains a molecule capable of attaching itself to the circulating tumor cells in blood and to separate them with an efficiency between 40% and 70%.

The capture takes place by means of temperature-sensitive polymers, arranged like the teeth of a brush: the body temperature of 37 degrees polymers entrap the cancer cells, while at a temperature of 4 degrees the release intact, allowing researchers to examine them.

” So far, many devices have been shown to capture circulating tumor cells with high efficiency, but – said the coordinator of the study, Hsiao-hua Yu – is equally important that they are able to release the intact cells could study for obtaining valuable information. This is the feature that distinguishes our device”.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Spettacolo: Benigni torna e riparte da Berlusconi

Poi su Rai1 spiega la Costituzione, ‘moderna e coraggiosa’.

(ANSA) – ROMA, 17 DIC ”S’e’ ripresentato, Signore pieta’.
E’ la sesta volta, la settima ha detto che si riposa, anche lui”: e’ ripartito dal suo bersaglio preferito, Silvio Berlusconi, Roberto Benigni, protagonista della serata evento di Rai1 ‘La piu’ bella del mondo’. Dopo il monologo sul Cavaliere, il premio Oscar ha spiegato i dodici principi fondamentali della Costituzione, ”moderna e coraggiosa”.

Translated with Google Translate

(ANSAmed) – ROME, Dec. 17 –” run ‘re, Lord pity’.
It ‘s the sixth time, the seventh said that he rests, he”: and’ shared his favorite target, Silvio Berlusconi, Roberto Benigni, star of the evening event Rai1 ‘The most’ beautiful in the world ‘. After the monologue on the Knight, Oscar explained the twelve basic principles of the Constitution,” modern” and courageous.

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Musica: Nannini, brano gratis con biglietto tour

L’artista parte il 12 aprile da Roma.

(ANSA) – ROMA – In omaggio con il biglietti dell’Inno Tour di Gianna Nannini, che parte da Roma il 12 aprile, ci sara’ un brano inedito dell’artista, realizzato proprio per aprire i concerti. Un brano speciale, il cui titolo e’ ancora top secret, ma che si mormora essere ”rivoluzionariamente rock”. Insieme all’acquisto del biglietto ogni spettatore ricevera’ un codice con il quale, dall’8 gennaio alle ore 8, potra’ accedere a una pagina web dove effettuare il download gratuito del brano.

Translated with Google Translate

(ANSAmed) – ROME – In honor of the Tour tickets Hymn of Gianna Nannini, who left Rome on April 12, there will be ‘an unreleased track artist, created precisely to open concerts. A special song, whose title and ‘still top secret, but it is rumored to be” revolutionary” rock. Ticket with the purchase of every viewer will receive ‘a code with which, from January 8, at 8 am, you may’ access to a web page where the free download of the song.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Parliamo di: Fare la spesa bene per vivere meglio

Come risparmiare in 10 mosse.

L’autrice Maddalena De Bernardi mi ha chiesto di rimuovere l’articolo. Fatto!

L’articolo lo potete trovare su questo link.

http://www.donnamoderna.com/tempo-libero/come-risparmiare-in-10-mosse

 

 

Tecnologia: Più vicini i minuscoli oggetti fatti di Dna

Grazie a una tecnica che modella il materiale genetico.

oggetti fatti di Dna

Un oggetto tridimensionale realizzato con il Dna (fonte: Dietz Lab, TU Muenchen)

Grazie ad una tecnica che permette di ‘modellare’ il codice della vita si avvicinano i minuscoli oggetti fatti di Dna che promettono applicazioni in molti campi, dai dispositivi elettronici ultra-miniaturizzati alle tecnologie per trasportare e rilasciare farmaci nell’organismo. Descritta sulla rivista Science, la tecnica è nata dalla scoperta delle temperature ottimali per indurre il Dna a piegarsi e ad assemblarsi.

Il risultato si deve al gruppo del Politecnico di Monaco coordinato da Hendrik Dietz. In alcuni casi il processo individuato ha accelerato anche del 100% il modo in cui i filamenti di Dna si assemblano fra loro e si piegano nelle forme desiderate.

Utilizzando i filamenti di Dna come minuscoli mattoni, finora in numerosi laboratori sono stati realizzati molti oggetti miniaturizzati. Tuttavia queste tecniche tendono ad essere lente, richiedono anche molti giorni, e producono una piccola quantità di oggetti. Ostacoli che ora sono stati superati grazie ad un esperimento nel quale i ricercatori hanno sistemato insieme più filamenti di Dna in determinate condizioni e a temperature relativamente alte, che in seguito sono state gradualmente abbassate. Appena la temperatura ha iniziato a diminuire, i filamenti di Dna hanno cominciato a cucirsi insieme per formare le strutture desiderate.

Osservando in dettaglio questo processo, i ricercatori hanno scoperto che tutta l’azione avviene all’interno di un intervallo di temperatura specifico e relativamente stretto, che varia a seconda della struttura dell’oggetto che si vuole realizzare.

Una conseguenza pratica è che, una volta determinata la temperatura ottimale per il progetto desiderato, l’autoassemblaggio del Dna potrebbe essere realizzato attraverso processi rapidi a temperatura costante. La tecnica permette addirittura di produrre in serie oggetti realizzati con centinaia di filamenti di Dna in pochi minuti anziché in giorni.

Alcuni aspetti di questo processo sono simili al modo in cui si piegano le proteine e questo processo secondo gli autori, potrebbe un giorno rendere possibile la produzione di oggetti all’interno delle cellule. ”Questi risultati – osserva Dietz – suggeriscono che potrebbe essere possibile montare nanodispositivi di Dna in una coltura cellulare o anche all’interno di una cellula vivente”.

 

Translated with Google Translate

Thanks to a technique that allows you to ‘shape’ the code of life approaching the tiny objects made of DNA promising applications in many fields, from electronics ultra-miniature technologies to carry and deliver drugs in the body. Described in the journal Science, the technique was born from the discovery of optimal temperatures to induce DNA to bend and assemble.

The result is due to the group of the Politecnico di Monaco coordinated by Hendrik Dietz. In some cases the identified process has accelerated as much as 100% the way in which the DNA strands are assembled to each other and are bent into the desired shapes.

Using strands of DNA as tiny bricks, so far in a number of laboratories have been made many miniature objects. However, these techniques tend to be slow, require too many days, and produce a small quantity of objects. Obstacles have now been overcome thanks to an experiment in which the researchers placed together multiple strands of DNA under certain conditions and at relatively high temperatures, which were later gradually lowered. As the temperature started to decrease, the strands of DNA have begun to sew together to form the desired structures.

Observing in detail this process, researchers have discovered that all the action takes place within a temperature range of specific and relatively narrow, that varies depending on the structure of the object that you want to accomplish.

A practical consequence is that, once determined the optimum temperature for the desired project, the self-assembly of DNA could be achieved through rapid processes at constant temperature. The technique allows even to mass-produce items made with hundreds of strands of DNA in minutes rather than days.

Some aspects of this process are similar to the way in which they bend proteins and this process according to the authors, may someday make possible the production of objects within the cells. These results” – observes Dietz – suggest that it might be possible to mount nanodevices of DNA in a cell culture or even within a living cell”.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

 

 

Economia: Alemanno,stop tagli o dimissioni sindaci

Comuni altrimenti non potranno chiudere bilanci.

(ANSA) – ROMA – ‘‘O si riducono i tagli ai Comuni, almeno di 500 milioni di euro o tutti noi sindaci saremo costretti a dimetterci in massa”. Lo afferma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, a margine dei lavori della Commissione Bilancio del Senato sulla legge di Stabilita’. Alemanno e’ giunto in Senato con il presidente Anci Graziano Delrio.

 

Translated with Google Translate

(ANSAmed) – ROME –” O reduces cuts to municipalities, at least 500 million euro mayors or all of us will be forced to resign en masse”. This was stated by the mayor of Rome, Gianni Alemanno, on the sidelines of the Budget Committee of the Senate on the Law of Stability ‘. Alemanno and ‘arrived in the Senate with the President Anci Graziano Delrio.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Curiosità: Italiani piu’ veloci nel riciclo sul web

Ebay, abbigliamento e pc categorie piu’ gettonate, 7/1 data clou.

Italiani piu’ veloci nel riciclo sul web

Gli italiani sarebbero i piu’ veloci in Europa a riciclare i regali di Natale indesiderati sul web: lo dice una ricerca Tns-eBay che sottolinea come il 7 gennaio potrebbe essere la data clou del riciclo online. Tra le categorie con il maggior numero di inserzioni ci sono abbigliamento e accessori, computer, libri e musica. Lo scorso anno, sempre secondo la ricerca, gli italiani hanno ricevuto regali indesiderati per una cifra totale di ben 754 milioni di euro.

 

Translated with Google Translate

The Italians would be the most ‘fast in Europe to recycle unwanted Christmas presents on the web: Telling a research TNS-eBay stresses January 7 date could be the highlight of recycling online. Among the categories with the largest number of listings there are clothing and accessories, computers, books and music. Last year, according to the research, the Italians have received unwanted gifts to a total of no less than 754 million euro.

 

Fonte – Ansa.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

Angolo della risata

Le dimensioni contano!

 

Fonte – Bastardidentro.it

Spnsored by: www.pmd-group.com

 

Navigazione articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: