dove come quando

"il silenzio è d'oro, la parola d'argento"

Tecnologia: L’Italia in gara per realizzare i robot amici dell’uomo

Il progetto ‘Robocom’ tra i finalisti all’esame della Commissione Ue.

A sinistra un tentacolo di Ocropus, il polpo robot realizzato dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa (fonte:  SSSA); a destra il robot iCub, dell'Istituto Italiano di Tecnologia (fonte: IIT)   di

A sinistra un tentacolo di Ocropus, il polpo robot realizzato dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (fonte: SSSA); a destra il robot iCub, dell’Istituto Italiano di Tecnologia (fonte: IIT) 

Fare dei robot i migliori amici è l’obiettivo del progetto italiano “RoboCom”, tra i sei progetti finalisti all’esame della Commissione Europea. Guidato dall’Istituto Italiano di tecnologia (Iit) di Genova e dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, il progetto è in corsa finale per essere il punto di riferimento in Europa per una nuova generazione di robot che sappiano convivere e lavorare con gli esseri umani. Il finanziamento previsto è fino a un miliardo di euro in 10 anni.

Coordinato da Paolo Dario, della Scuola Superiore Sant’Anna, il progetto Robocom (Robot Companions for Citizens) è l’unico progetto a guida italiana tra i sei finalisti selezionati dall’Unione Europea, sui 26 che hanno partecipato inizialmente. Dei sei finalisti solo due supereranno la selezione definitiva, attesa all’inizio del 2013, e potranno così accedere al finanziamento fino a un miliardo di euro ciascuno, da distribuire nell’arco di dieci anni.

Per Paolo Dario “é come progettare e realizzare un viaggio verso una nuova dimensione della robotica, quella che moltiplicherà il potenziale del web aggiungendo la possibilità di muovere oggetti e di eseguire compiti pesanti alla pletora di dispositivi portatili smart che si stanno oggi affermando”. E per il direttore scientifico dell’Iit, Roberto Cingolani, ci si sta muovendo “verso una frontiera straordinariamente impegnativa, ma con un ritorno potenziale enorme, quello di rispondere alla pressante esigenza dell’Europa di costruire un welfare sostenibile per i suoi cittadini”.

Il progetto fa riferimento ad uno dei progetti bandiera dell’Unione Europea, il Fet (Future and Emerging Technologies), dedicato allo sviluppo delle tecnologie emergenti, avviato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro, in vista del nuovo programma Horizon 2020.

Nato da un consorzio di oltre 70 fra università e istituti di ricerca europei con il supporto di oltre 140 fra istituzioni, agenzie pubbliche e industrie internazionali. Fra i partner italiani: le università di Parma, Pisa e Federico II di Napoli, Campus Bio-Medico di Roma, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste. Sono coinvolti inoltre Consiglio Nazionale delle Ricerche, ST Microelectronics, Fondazione Mondo Digitale, Interactive Fully Electrical Vehicles.

 

Translated with Google Translate

Making robot’s best friend is the goal of the Italian project “RoboCom” among the six finalists for the examination of the European Commission. Guided by the Italian Institute of Technology (IIT) in Genoa and the Scuola Superiore Sant’Anna of Pisa, the project is in the final race to be the point of reference in Europe for a new generation of robots able to live and work with beings human. The financing is expected to be up to one billion euro in 10 years.

Coordinated by Paolo Dario, Scuola Superiore Sant’Anna, the project Robocom (Robot Companions for Citizens) is the only project under Italian leadership among the six finalists selected by the European Union, of the 26 that took part in the first place. Only two of the six finalists will exceed the final selection, expected in early 2013, and will be able to access funding of up to one billion euro each, to be distributed over a period of ten years.

For Paul Dario “is how to design and implement a trip to a new dimension of robotics, which will increase the potential of the web by adding the ability to move objects and to perform heavy tasks to the plethora of smart handheld devices that are now coming.” And the scientific director of IIT, Roberto Cingolani, we are moving towards a “frontier extraordinarily challenging, but with a huge potential return, to respond to the pressing need for Europe to build a sustainable welfare for its citizens.”

The project refers to one of the flagship projects of the European Union, the FET (Future and Emerging Technologies), dedicated to the development of emerging technologies, launched by the European Commission under the Seventh Framework Programme, in view of the new Horizon 2020 program.

Born from a consortium of over 70 universities and research institutes in Europe with the support of more than 140 between institutions, government agencies and international industries. Among the Italian partners: the University of Parma, Pisa and Naples Federico II, Campus Bio-Medico of Rome, International School for Advanced Studies in Trieste. I’m also involved the National Research Council, ST Microelectronics, Fondazione Mondo Digitale, Fully Interactive Electrical Vehicles.

 

Fonte – Ansa.it

Pmd-Group Srl.

Sponsored by
Pmd-Group Srl

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Tecnologia: L’Italia in gara per realizzare i robot amici dell’uomo

  1. Hey there! Do you use Twitter? I’d like to follow you if that would be ok. I’m
    absolutely enjoying your blog and look forward to new updates.

    Mi piace

  2. Hi! I know this is kinda off topic nevertheless I’d figured I’d ask.
    Would you be interested in trading links or maybe guest authoring
    a blog article or vice-versa? My blog covers a lot of the same topics as yours and I feel
    we could greatly benefit from each other. If you’re interested feel free to shoot me an e-mail. I look forward to hearing from you! Excellent blog by the way!

    Mi piace

  3. Sweet blog! I found it while browsing on Yahoo News. Do you have
    any suggestions on how to get listed in Yahoo News? I’ve been trying for a while but I never seem to get there! Appreciate it

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: