dove come quando

"il silenzio è d'oro, la parola d'argento"

Libri: Undercover

Undercover

Undercover
di Roberto Riccardi

di Paolo Petroni

Ecco un libro italiano che esce in sordina, ma nella collana Sabot/age della E/O curata da Massimo Carlotto; un libro che pero’ non ha molto da invidiare a Don Winslow e al suo raccontare come stia cambiando il traffico di droga internazionale e come la criminalita’ organizzata si stia globalizzando. Racconto infatti a tinte forti e apparentemente molto romanzesco, ma leggendolo, nella precisione di certi particolari e davanti a quelle che potrebbero apparire belle invenzioni narrative, non si riesce mai a perdere un senso di realta’ e verita’, forse anche perche’ sappiamo che l’autore, 45enne colonnello dei Carabinieri, tutto cio’ lo ha conosciuto direttamente, non di terza mano, quando ha comandato la Sezione antidroga del Nucleo investigativo di Roma e ha portato avanti indagini a livello internazionale. E’ allora che deve aver imparato come, in quel mondo,”niente sia come sembra”, prima regola che viene spiegata ai volontari prescelti per missioni sotto copertura, undercover, da infiltrati in situazioni in cui la vita e’ costantemente in pericolo. Il nostro protagonista e’ Rocco Liguori, innamorato della sua superiore Vera Morandi, braccio destro di Nicola Clemente, una leggenda come investigatore, chiamato il regista, che un giorno, sotto copertura, sparira’ durante una missione in sudamerica.

In questa commistione di vita e sentimenti privati (che rivelano anche un legame tra Rocco e Nino, una delle figure emergenti della ‘ndragheta) e un’indagine in cui i colpi di scena, le false piste, le ambiguita’ e i doppi giochi sono continui, e’ la forza di questo romanzo che riesce da avere qualche nota di umanita’ che lo rende piu’ coinvolgente. Non a caso una delle invenzioni piu’ belle e’ l’amore della bella Rosario, figlia di Carlos Romero, boss colombiano produttore di coca, per Rocco, cui, senza sapere che sta facendo il doppio gioco, propone di tradire tutti e fuggire, pagando caro questo suo sogno. E cosi’ abbiamo gia’ raccontato troppo, mentre dobbiamo lasciare al lettore la scoperta di quel che imprevedibilmente va accadendo.

Certo e’ che nessuno sta al sicuro in quel giro, anche se fa una vita extralusso finche riesce a campare, perche’ e’ un mondo di cupidigia, corruzione estrema e violenza, oltre che costruito su alleanze apparentemente improbabili, tra narcos, militari messicani, ‘ndragheta calabrese e quelli che paiono uomini d’affari, ma sono ingranaggi preziosi dei vari gruppi, perche’ lavare il denaro e’ ormai la cosa piu’ importante e difficile. E lo spiega bene Nino a Rocco in una pagina che ci fa capire come e perche’ lievitano i costi della droga, qui trattata non a grammi o etti, come generalmente siamo abituati a leggere sui giornali, ma a quintali e tonnellate. ”Undercover” gira infatti attorno a un carico di 7 tonnellate di coca che deve arrivare sulle coste italiane. Riccardi arricchisce il racconto con notazioni e riflessioni sulla vita delle cosche, su mafia italiana e straniera, sui meccanismi di certe operazioni, che sono interessanti per il lettore e gli arrivano con assoluta naturalezza, senza apparire inserti didascalici. E’ cosi’ che questo romanzo diventa qualcos’altro, ha una sua importanza, quasi come un’inchiesta giornalistica.

Translated with Google Translate

di Paolo Petroni

Here’s an Italian book coming out on the sly, but in the series Sabot / age of the E / O by Massimo Carlotto, a book but that ‘does not have much to envy Don Winslow and his telling how he is changing the international drug trafficking and as crime ‘is being organized globalized. Story in fact brightly colored and seemingly very romantic, but reading it in some detail and precision in front of those that might appear beautiful narrative inventions, you can never lose a sense of reality ‘truth’, maybe ‘cause we know that the author, 45 year old Colonel of Police, everything ‘knew him directly, not third-hand, when he commanded the narcotics section of the core investigative Rome and carried out investigations at the international level. E ‘then he must have learned how, in this world, nothing is as it seems””, the first rule is explained to the volunteers selected to covert, undercover, to infiltrate situations where life and’ constantly in danger . Our protagonist and ‘Rocco Liguori, in love with his superior Vera Morandi, right arm of Nicholas Clement, a legend as an investigator, called the director, who one day, undercover disappear’ during a mission in South America.

In this mixture of private life and feelings (which also reveal a link between Rocco and Nino, one of the leading figures of the ‘ndragheta) and a survey in which the plot twists, the red herrings, the ambiguities’ and double plays are continuous , and ‘the strength of this novel that manages to have some hint of humanity’ which makes it more ‘exciting. In fact, one of the inventions most ‘beautiful and’ the love of the beautiful Rosario, daughter of Carlos Romero, boss Colombian producer of coca, for Rocco, who, not knowing who is playing a double game, offers to betray all flee, paying dearly this dream. And so ‘we have already’ told too, while we leave to the reader to discover what is happening unpredictably.

And certain ‘that no one is safe in that round, even if it is a life-luxury until able to survive,’ cause it’s a world of greed, corruption and extreme violence, as well as built on seemingly unlikely alliances between drug traffickers, the Mexican military , ‘calabrese ndragheta and what appear to businessmen, but they are precious gears of various groups,’ cause wash the money and ‘now the most’ important and difficult. It explains it well Nino Rocco on a page that tells us how and why ‘soaring drug costs, not treated here in grams or ounces, as generally are used to read the newspapers, but tons and tons. ” Undercover” in fact turn around a load of 7 tons of cocaine that must arrive on the Italian coast. Riccardi enriches the story with notations and reflections on the life of the thighs, on the Italian mafia and foreign, on the mechanisms of certain operations, which are interesting for the reader and come with an absolute naturalness, without appearing inserts captions. It ‘so’ that this novel becomes something else, has its importance, almost like a journalistic investigation.

Fonte – Ansa.it

Pmd-Group Srl.

Sponsored by
Pmd-Group Srl

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: