dove come quando

"il silenzio è d'oro, la parola d'argento"

Ambiente: Agenzia Ue, 63% habitat laghi e fiumi in cattiva salute

Primo indiziato è l’inquinamento.

Agenzia Ue, 63% habitat laghi e fiumi in cattiva salute

Agenzia Ue, 63% habitat laghi e fiumi in cattiva salute

BRUXELLES Il 63% degli habitat ti laghi e fiumi nell’Ue non godono di buona salute e sono quindi classificati con uno status di conservazione ‘sfavorevole’. Le previsioni per il 2015 non sono incoraggianti: meno della metà di laghi, fiumi, torrenti e falde acquifere (48%) nell’Ue sarà in buone condizioni, sia dal punto di vista della qualità sia dal punto di vista della quantità.

Il primo indiziato è ancora l’inquinamento, soprattutto da fertilizzanti agricoli, ma anche gli sprechi e gli effetti dei cambiamenti climatici. A scattare la fotografia è l’Agenzia europea dell’ambiente (Aea) nell’ultimo rapporto sulle acque dell’Ue, che presenta una serie di dati. Ecco una sintesi:

– INQUINAMENTO: Quello da nitrati proveniente dai fertilizzanti agricoli è il problema principale a lungo termine per laghi, fiumi e torrenti europei. Al ritmo attuale, i livelli di nitrati saranno ancora troppo elevati nei prossimi decenni. L’inquinamento da fosfati e ammoniaca invece si sta riducendo più velocemente, grazie ad una migliore depurazione dei reflui. La conferma arriva dai dati sui siti balneabili in Europa, che nel 92,1% dei casi nel 2011 hanno rispettato gli standard minimi di qualità.

– SPRECHI: L’agricoltura e altri settori usano l’oro blu ‘in maniera inefficiente’. La carenza d’acqua è provocata dalla domanda dell’uomo che è superiore alle risorse di acqua dolce disponibile, aggravando lo stress idrico durante il periodo di siccità estivo in diverse parti d’Europa.

– SICCITA’ E ALLUVIONI IN EUROPA: Il numero di Paesi colpiti da siccità è aumentato dai 15 della decade 1971-1980 ai 28 del periodo 2001-2011, specie in Sud Europa. Le previsioni indicano che la situazione sarà più grave in futuro a causa dei cambiamenti climatici. Nel Nord Europa invece sta diventando più frequente il fenomeno alluvioni. Dal 1980 sono stati registrati 325 grandi inondazioni dei fiumi, di cui oltre 200 solo a partire dal 2000. Questo prevalentemente a causa di una maggiore presenza di cemento nelle aree più esposte al fenomeno e con i cambiamenti climatici si prevede un aumento del fenomeno.

– MODIFICHE ARTIFICIALI: Dighe o serbatoi possono avere un impatto sull’habitat di piante e animali, impedendone la migrazione o riproduzione. Il cambiamento dello ‘status idromorfologico’ dei corpi idrici è un problema nel 52% delle acque superficiali.

– AGRICOLTURA, ALIMENTARE ED ENERGIA: Sono i principali settori sui quali occorre intervenire per diminuire la pressione sulle risorse di oro blu in Europa. Secondo l’agenzia Ue, i futuri pagamenti della politica agricola comune agli agricoltori (Pac) dovrebbero tenere conto della gestione dell’acqua, a partire dall’irrigazione. La produzione di energia è un altro capitolo, dove anche la produzione di biocarburanti può essere particolarmente idrovora.

Translated with Google Translate

BRUSSELS – 63% of lakes and rivers in the EU habitat you are not in good health and are then classified with a conservation status of ‘unfavorable’. Forecasts for 2015 are not encouraging: less than half of lakes, rivers, streams and aquifers (48%) in the EU will be in good condition, both from the point of view of quality from the point of view of quantity.

The first suspect is still pollution, especially from agricultural fertilizers, but also waste and the effects of climate change. To take a photograph is the European Environment Agency (EEA) in the latest report on the waters of the EU, which has a series of data. Here is a summary:

POLLUTION: What nitrates from agricultural fertilizers is the main problem in the long term for lakes, rivers and streams in Europe. At the current rate, nitrate levels are still too high in the coming decades. The pollution by phosphates and ammonia instead is being reduced more quickly, thanks to a better purification of the effluent. This is confirmed by data on bathing sites in Europe, which in 92.1% of cases in 2011 have complied with minimum standards of quality.

– WASTE: The agriculture and other industries use blue gold ‘inefficiently’. The water shortage is caused by human demands that exceeds the available freshwater resources, exacerbating water stress during the summer drought in different parts of Europe.

– DROUGHT ‘AND FLOODS IN EUROPE: The number of countries affected by drought has increased from 15 in the decade 1971-1980 to 28 in the period 2001-2011, especially in Southern Europe. Forecasts indicate that the situation will be more serious in the future because of climate change. In Northern Europe, however, the phenomenon is becoming more frequent floods. Since 1980 were recorded 325 major floods of the rivers, of which just over 200 since 2000. This mainly due to the increased presence of cement in the areas most prone to the phenomenon and climate change is expected to increase the phenomenon.

– AMENDMENTS THEREOF: Dams and reservoirs may have an impact on the habitat of plants and animals, preventing their migration or reproduction. The change of ‘hydromorphological status’ of water bodies is a problem in 52% of surface waters.

AGRICULTURE, FOOD AND ENERGY: These are the main areas where action is required to reduce the pressure on the resources of Gold blue in Europe. According to the agency EU, the future of the CAP payments to farmers (CAP) should take account of water management, from irrigation. Energy production is another chapter, where the production of biofuels can be particularly dewatering.

Fonte – Ansa.it

Pmd-Group Srl.

Sponsored by
Pmd-Group Srl

 

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: