dove come quando

"il silenzio è d'oro, la parola d'argento"

Economia: PA, ‘230mila precari in scadenza, bomba sociale’

Allarme della Cgil, situazione critica che potrebbe esplodere il 31 dicembre.

Una recente manifestazione di precari a Roma

Una recente manifestazione di precari a Roma

ROMA  – “Un esercito di 230 mila precari in scadenza. Una vera e propria bomba sociale che potrebbe esplodere il 31 dicembre”,quando a gran parte degli oltre 160mila precari della P.A scadrà il loro contratto di lavoro. Allarme Cgil, che avverte:”Questa bomba deve essere disinnescata attraverso un provvedimento urgente di proroga immediata dei contratti”.

Non bisogna poi dimenticare, aggiunge la Cgil, “che al termine dell’anno scolastico saranno oltre 70 mila persone del settore scuola a ritrovarsi senza contratto, senza stipendio e senza lavoro, per la scadenza del loro contratto annuale”. Con una “ricognizione sul fenomeno del precariato” la Cgil “punta il dito contro l’effetto perverso determinato da una legge come la Spending Review che elimina posti di lavoro e le ultime manovre che tagliano il lavoro precario”. Sul primo punto, spiega il sindacato, “la manovra di taglio delle dotazioni organiche delle amministrazioni centrali, tra questi ministeri, enti previdenziali, agenzie fiscali, enti di ricerca e altro, ha portato a 4.028 posti di lavoro in meno e ad altrettante eccedenze di lavoratori”. Numeri che per la Cgil sono “assolutamente parziali e che rischiano di essere di più di quelli indicati dalla stessa Ragioneria generale dello Stato in 24 mila. Mancano infatti da questo conto “l’Inps, il Ministero degli Interni, degli Esteri e dell’Economia, così come non ci sono le agenzie fiscali e la stessa Presidenza del Consiglio”. E “continuano a mancare poi Comuni e Province” Mentre “non è ancora chiaro il destino delle oltre 5 mila persone che lavorano nei Centri per l’impiego”. Inoltre, dice la Cgil, “sta per esplodere il tema del lavoro precario nelle amministrazioni pubbliche”. I dati “assolutamente parziali” forniti dal Ministero della Funzione pubblica ieri parlano di 5.900 precari (tra tempi determinati, Cococo e interinali) il cui contratto di lavoro scade entro la fine dell’anno o al massimo entro giugno del prossimo”. Per la Cgil “una goccia nel mare del precariato”, costituito “da 90 mila contratti a tempo determinato, 12 mila interinali, 18 mila Lsu e 42 mila contratti di collaborazione”. 162 mila lavoratori “che rischiano il non rinnovo dei contratti di lavoro”. Solo per quanto riguarda “la sanità infatti si parla di un bacino di precari pari a circa 40 mila lavoratori, circa 10 mila di questi medici.” E ancora, l’emergenza precariato si rileva anche nei numeri della scuola. “In questo segmento contiamo 200 mila lavoratori presenti nelle graduatorie, di questi 70 mila lavorano con un contratto annuale che scadrà entro la fine dell’anno scolastico mentre occupano posti vacanti”. “Sarebbe grave se il Governo – conclude la Cgil – continuasse ad ignorare il problema rendendosi in tal modo responsabile di licenziamenti di massa”.

Translated with Google Translate

ROME – “An army of 230,000 temporary workers to expire. A real social bomb that could explode on December 31,” when a large part of the more than 160 thousand precarious PA will end their contract of employment. Alarm CGIL, which warns: “This bomb must be defused through an interim measure of immediate extension of contracts.”

Not to forget, the CGIL adds, “that at the end of the school year will be over 70 thousand people in the industry to meet school without a contract, without pay and without a job for the end of their contract year.” With a “recognition of the phenomenon of insecurity” the CGIL “points the finger at the perverse effect determined by a law such as the Spending Review that destroys jobs and the latest maneuvers that cut precarious work.” On the first point, says the union, “the operation of cutting the staffing of the central government, including ministries, social security, tax agencies, research institutions and others, has led to 4,028 fewer jobs and many surplus workers. ” Numbers for the CGIL are “absolutely partial and are likely to be more than indicated by the same General Accounting Office in 24000. Missing are from this account” INPS, the Ministry of Interior, Foreign Affairs and Economy as there are no tax agencies and the Officers of the Council. “and” continue to miss to municipalities and provinces “while” it is still unclear the fate of over 5,000 people working in employment centers. ” In addition, the CGIL says, “is going to blow the issue of precarious work in public administration.” data “very partial” provided by the Ministry of Public Administration yesterday talk of 5,900 job (between certain times, CoCoCo and temporary workers) whose contract of job expires by the end of the year or at the latest by June next. ” For the CGIL “a drop in the sea of ​​insecurity” formed “by 90 000 fixed-term contracts, temporary 12 000, 18 000 and 42 000 Lsu cooperation agreements.” 162 000 workers “at risk non-renewal of employment contracts.” Only with respect to “health fact we speak of a pool of temporary approximately 40 000 workers, about 10 000 of these doctors.” And again, the emergency insecurity was also observed in the numbers of school. “In this segment, we count 200 000 workers present in the rankings of these 70 000 work with a one-year contract which will expire by the end of the school year while occupying vacancies.” “It would be unfortunate if the government – said the CGIL – continue to ignore the problem and thereby exhibited responsible for mass layoffs.”

Fonte – Ansa.it

Pmd-Group Srl.

Sponsored by
Pmd-Group Srl

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: