dove come quando

"il silenzio è d'oro, la parola d'argento"

Economia: Firmato l’accordo ma la Cgil dice no

Monti: “passo importante” per innalzare la competitività e rendere il Paese più attraente per gli investimenti.

Le parti sociali al tavolo con il Governo

Le parti sociali al tavolo con il Governo

E’ fallito il pressing del Governo sulla Cgil per firmare l’accordo sulla produttività: l’intesa é stata siglata formalmente da imprese e sindacati ad esclusione dell’organizzazione guidata da Susanna Camusso che ha confermato le sue perplessità sul documento a partire per il rischio che comporta “di riduzione dei salari reali dei lavoratori”.

Di più: secondo il leader della Cgil l’Esecutivo continua a scaricare sul lavoro i costi e le scelte per uscire dalla crisi e questa è stata “un’occasione persa”. La numero uno di Corso d’Italia ha inoltre escluso, come auspicato dallo stesso premier Mario Monti, un’adesione a posteriori all’intesa.

Il Governo ha invece apprezzato il lavoro svolto dalle parti e annunciato che ci sono le condizioni per confermare l’impegno sulle risorse stanziate nella legge di stabilità sulla riduzione fiscale del salario di produttività (2,1 miliardi nel complesso).

La Cgil, preoccupata per lo spostamento del baricentro sulla contrattazione aziendale che l’accordo prevede ha detto chiaramente al Governo che la strada scelta “é sbagliata”. E’ “un altro intervento che aumenta la recessione”, ha detto Camusso. Il Governo ha preso atto delle decisioni della Cgil e si è augurato che ci sia, ha detto Monti, “non un ripensamento ma una evoluzione del pensiero”.

Nell’accordo sulla produttività a partire dalla valorizzazione della contrattazione di secondo livello ci sono “cose molto concrete” per il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera che si è detto convinto che l’accordo porterà con se “più salario e più occupazione”. Dello stesso avviso è il numero uno della Cisl, Raffaele Bonanni tra i primi a dire sì all’accordo già sabato scorso mentre la Uil ha atteso lunedì chiedendo al Governo impegni precisi sul mantenimento della detassazione del salario di produttività al 10%.

“Siamo soddisfatti – ha detto Bonanni – siamo riusciti a definire quello che serve per ridare slancio al Paese. Si dà forza ai salari”. Secondo Angeletti l’accordo è utile per “uscire dalla trappola nella quale siamo caduti dagli anni Novanta di bassa produttività e bassi salari” e dovrebbe essere d’aiuto per l’aumento delle retribuzioni. Sulla stessa linea il nuero uno dell’Ugl, Giovanni Centrella, l’intesa porterà più posti di lavoro e salari più alti”, ha detto.

La Confindustria, dispiaciuta per la mancata firma della Cgil, con il presidente, Giorgio Squinzi ha sottolineato l’intesa sia “un elemento nuovo nelle relazioni industriali” e come si apra ora una “nuova fase di sviluppo e occupazione”. Rete imprese con il presidente di turno Giorgio Guerrini ha parlato di “buon accordo” mentre il presidente di Alleanza delle cooperative Luigi Marino ha parlato di piccolo passo nella giusta direzione”.

Translated with Google Translate

And ‘failed the pressure on the government to sign the Agreement CGIL on productivity: the agreement was formally signed by companies and unions to the exclusion of the organization led by Susanna Camusso which confirmed his doubts about the document from the risk which means “to reduce workers’ real wages.”

What’s more, according to the leader of the CGIL, the Executive continues to download at work costs and choices for resolving the crisis, this was “a missed opportunity”. The number one of course Italy also excluded, as called for by the Prime Minister Mario Monti, adherence to rear cartel.

The government has instead welcomed the work done by the parties and announced that there are conditions to confirm the commitment on the resources allocated in the stability law on tax reduction of productivity bonuses (2.1 billion overall).

The CGIL, concerned about the center of gravity on the enterprise bargaining agreement provides that the Government has made it clear that the chosen path “is wrong.” E ‘”another intervention that increases the recession,” said Camusso. The Government has taken note of the decisions of the CGIL and the hope that there is, Monti said, “not an afterthought but an evolution of thought.”

Agreement on productivity from the enhancement of the second-level there are “very concrete things” for the Economic Development Minister Corrado Passera said he was confident that the agreement will bring with him “more wages and more jobs.” The same opinion is the number one of the CISL, Raffaele Bonanni among the first to say yes to the agreement already last Saturday while the UIL expected Monday asking the government specific commitments on maintaining the productivity of the wage tax relief at 10%.

“We are pleased – said Bonanni – we were able to define what it takes to regain momentum in the country. It gives strength to the wages.” According to the agreement Angeletti is useful for “out of the trap into which we have fallen from the nineties to low productivity and low wages” and should be helpful for the salary increase. Along the same lines the nuero one Ugl, John Centrella, the agreement will bring more jobs and higher wages, “he said.

Confindustria, sorry for the lack of signature of the CGIL, with the president, Giorgio Squinzi stressed the agreement is “a new element in industrial relations” and how it Now open a “new phase of growth and employment.” Network companies with the President of Giorgio Guerrini spoke of a “good deal” while the president of the Alliance of Cooperatives Luigi Marino spoke about small step in the right direction. ”

Fonte – Ansa.it

Kit sicurezza per camper e caravan

Sponsored by
Pmd-Group Srl

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: