dove come quando

"il silenzio è d'oro, la parola d'argento"

Ambiente: Iucn, al lavoro per maxi-riserva marina da record

Nelle isole Cook, in pieno Oceano Pacifico.

Ambiente: Iucn, al lavoro per maxi-riserva marina da record

Ambiente: Iucn, al lavoro per maxi-riserva marina da record

(ANSA) – BRUXELLES – L’Unione mondiale per la conservazione della natura (Iucn) è al lavoro per la creazione dell’area marina protetta più grande al mondo. Questo gioiello degli oceani nasce nelle isole Cook, in pieno Oceano Pacifico, tra la Polinesia francese e le isole Samoa.

L’Iucn ha infatti appena firmato un’intesa con il governo delle isole Cook per aiutare a definire la nuova maxi-area marina protetta, che contribuirà alla conservazione della biodiversità marina della regione, al rilancio della crescita economia locale e alla tutela della salute degli oceani. “Questa è una decisione storica e dovrebbe essere adottata come esempio da seguire per gli altri Paesi nel mondo” afferma Carl Gustaf Linden, direttore del programma globale marino dell’Iucn. Il parco marino delle isole Cook copre 1.065 milioni di km quadrati, un’area grande due volte le dimensioni di Papua Nuova Guinea e la più grande riserva mai definita da un singolo Stato negli oceani del Pianeta. Questa zona include atolli remoti, isole vulcaniche circondate da barriere coralline e una fauna incontaminata con montagne sottomarine, senza contare che ospita uccelli, balene, mante e diverse specie di squali, di cui alcune a rischio estinzione. “Proteggere il Pacifico – ha spiegato Henry Puna, primo ministro delle isole Cook – uno degli ultimi ecosistemi marini incontaminati, è il principale contributo del Paese al benessere non solo del nostro popolo ma di tutta l’umanità “. “Il parco marino – ha aggiunto Puna – fornirà il quadro necessario a promuovere lo sviluppo sostenibile, portando ad un equilibrio fra interessi della crescita economica come quelli di turismo, pesca e attività estrattive, e la conservazione della biodiversità nell’oceano. Il maxi-parco marino conterrà diverse zone con differenti livelli di tutela, incluse aree di pesca vietata insieme ad aree cuscinetto dove invece saranno consentite attività limitate di pesca da parte dei turisti.

Translated with Google Translate

(ANSA) – BRUSSELS – The International Union for the Conservation of Nature (IUCN) is working on the creation of the world’s largest marine protected area. This jewel of the oceans was born in the Cook Islands, in the Pacific Ocean, between French Polynesia and Samoa.
The IUCN has in fact just signed an agreement with the Government of the Cook Islands to help define the new maxi-protected marine area, which will contribute to the conservation of marine biodiversity in the region, the revitalization of the local economy growth and the protection of health oceans. “This is a historic decision and should be taken as an example to follow for other countries in the world,” says Carl Gustaf Linden, director of global marine IUCN. The marine park of the Cook Islands covers 1,065,000 square kilometers, an area twice the size of the size of Papua New Guinea and the largest reserve ever defined by a single state in the oceans of the planet. This area includes remote atolls, volcanic islands surrounded by coral reefs and pristine wildlife with seamounts, not to mention home to birds, whales, manta rays and several shark species, some of which are threatened with extinction. “Protecting the Pacific – said Henry Puna, Prime Minister of the Cook Islands – one of the last pristine marine ecosystems, is the main contribution to the country’s well-being not only of our people but of all humanity.” “The marine park – added Puna – provide the necessary framework to promote sustainable development, leading to a balance between the interests of economic growth such as tourism, fishing and mining, and the conservation of biodiversity in the ocean. The maxi- marine park contains several zones with different levels of protection, including fishing areas prohibited along with buffer zones where instead will be allowed limited fishing activities by tourists.

Fonte – Ansa.it

Pmd-Group Srl.

Sponsored by
Pmd-Group Srl

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: